vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Casale Corte Cerro appartiene a: Regione Piemonte - Provincia del Verbano Cusio Ossola

Ramate

Nome Descrizione
Indirizzo Ramate
E' un paese vecchio ma quasi senza storia (se per storia vogliamo considerare documenti, opere, testimonianze, reperti del passato). Però non è una contraddizione dichiarare vecchio il paese: non ci sono archivi, ma si può attestare un'indicazione di esistenza attraverso documenti che riguardano altre comunità vicine.
E così, da fonti attendibili (ricerche di un noto docente universitario di storia, riprese da una tesi di laurea), Ramate risultava già esistente nel 1180, essendo citato in un documento di investitura feudale a favore di Aycardo di Crusinallo. Altre citazioni si trovano nel corso dei secoli: ad esempio si rileva la presenza di un certo Pietro Borgneto di Alania, abitante a Ramate, il 14/12/1391 e 26/2/1392, per la composizione di una controversia tra Casale e Buglio.
Era presumibilmente un piccolo agglomerato con struttura agricolo-contadina, come tanti altri, ma sottoposto ai rischi e ai vantaggi della via di comunicazione, la "strada Francisca", che attraversava la "Corciera".
Senza storia, perché non si trova alcun documento o nota storica che parli propriamente ed esclusivamente di Ramate. La sua storia inizia con lo sviluppo industriale scoppiato a partire dalla metà dell'Ottocento, favorito dallo sfruttamento progressivo del torrente Strona, con energia fornita da ruote idrauliche, turbine, ecc.; e con il conseguente arrivo di tanti forestieri, che ne hanno determinato il notevole sviluppo attuale.
Notevole la casa Battaini costruita intorno al 1800 adibita in origine a monastero o a luogo di preghiera. Sulla facciata sud è dipinta sant'Anna col Bambino, restaurata recentemente da Daniela Pezzolato e Paola Pedrini a cura degli attuali proprietari. Probabilmente questo dipinto fu eseguito da Marco Mattazzi originario di Massiola.